Anno Celestiniano

Chiusura dell’Anno Giubilare Celestiniano nella Diocesi di Sulmona-Valva

Domenica 29 agosto, con una solenne concelebrazione nella cattedrale di S. Panfilo, presieduta da mons. Angelo Spina, è stato chiuso l’Anno Giubilare Celestiniano. La reliquia di S. Pietro Celestino (una parte del cuore), conservata nella preziosa teca è stata posta ai piedi dell’altare, dopo l’incensazione è iniziata la solenne processione lungo il viale della Villa Comunale.

Leggi tutto: Chiusura dell’Anno Giubilare Celestiniano nella Diocesi di Sulmona-Valva

Premiazione del Concorso Scolastico

“S. Pietro Celestino: Eremita, Papa, Santo”
Patrocinato dalla Diocesi Sulmona-Valva


Il Concorso Scolastico a premi “S. Pietro Celestino: Eremita, Papa, Santo”, promosso in occasione dell’Anno Giubilare per gli 800 anni dalla nascita del Santo, ha visto la sua felice conclusione, oggi, 18 maggio 2010.
Il Concorso, effettuato dal 30/11/2009 al 30/03/2010, ha visto la partecipazione massiccia ed entusiasta delle Scuole.

Leggi tutto: Premiazione del Concorso Scolastico

Anno Giubilare Celestiniano - DECRETO VESCOVILE

Cari fratelli e sorelle, noi Arcivescovi e Vescovi dell’Abruzzo e del Molise siamo lieti di annunciare che a San Pietro Celestino V viene dedicato uno speciale anno giubilare dal 28 agosto 2009 al 29 agosto 2010 in occasione degli ottocento anni dalla nascita, dagli storici collocata tra il 1209 e il 1215.
L’Anno Giubilare Celestiniano vuole essere un anno di grazia per tutti i fedeli delle undici diocesi dell’Abruzzo e del Molise e di quanti desiderano viverlo provenendo da altri luoghi. Un anno in cui, i fedeli cristiani, adempiute le consuete condizioni (Confessione Sacramentale, Comunione eucaristica e preghiera secondo le intenzioni del Sommo Pontefice), escluso qualsiasi affetto verso il peccato, potranno lucrare l’Indulgenza plenaria se parteciperanno devotamente ad una sacra celebrazione o ad un pio esercizio pubblicamente svolti in onore di San Pietro Celestino V.

Leggi tutto: Anno Giubilare Celestiniano - DECRETO VESCOVILE

LITURGIA PER L’ACCOGLIENZA

Immagine attivaLITURGIA PER L’ACCOGLIENZA DELL’URNA CONTENETE LE SPOGLIE MORTALI DI SAN PIETRO CELESTINO


INTRODUZIONE

La Liturgia dell’accoglienza dell’urna di San Pietro Celestino è pensata come una liturgia stazionale. Essa prevede un momento di accoglienza in un “luogo stazionale”, una processione verso la Cattedrale, e poi la celebrazione liturgica in Cattedrale.

Si può celebrare sia l’Eucaristia che la Liturgia delle Ore; ogni Ufficio Liturgico, d’intesa con il proprio Vescovo, farà la scelta pastoralmente più giusta.

Leggi tutto: LITURGIA PER L’ACCOGLIENZA

VOGLIO CONFESSARMI BENE!

Diocesi di Sulmona-Valva
VOGLIO CONFESSARMI BENE!

Perdonami, Signore
Il sacramento della Penitenza o della confessione è il dono di Dio fatto a noi per ricevere il suo perdono. Gesù ci chiama alla conversione, a ritornare in amicizia con Dio Padre da cui ci siamo allontanati con il peccato. La confessione dei peccati è l’elemento essenziale di questo sacramento. Confessando i peccati noi riconosciamo la santità di Dio e la sua misericordia verso ognuno di noi.

Leggi tutto: VOGLIO CONFESSARMI BENE!

LITURGIA PENITENZIALE

 
LITURGIA PENITENZIALE IN OCCASIONE DELLA PEREGRINATIO DELLE SPOGLIE MORTALI DI SAN PIETRO CELESTINO

INTRODUZIONE

La Liturgia penitenziale qui proposta vuole essere un aiuto per poter celebrare, durante la sosta delle reliquie di San Pietro Celestino, nella chiesa Cattedrale, il Sacramento della Riconciliazione.

È bene che tutta la comunità diocesana sia coinvolta. L'invito alla conversione e la celebrazione della riconciliazione hanno la forza di radicare profondamente la comprensione di tutta la vita cristiana e dell'essere di tutta la chiesa quale vero cammino-pellegrinaggio
verso il padre del Signore Nostro Gesù Cristo nell'attesa del suo regno. A tale scopo sarà importante realizzare la profonda relazione tra sacramento e partecipazione attiva dei fedeli; se ascoltiamo la tradizione della chiesa, ci accorgiamo che non c'è nessuna possibilità di vedere, constatare, sperimentare, il contenuto del sacramento.

Leggi tutto: LITURGIA PENITENZIALE