Notizie 

Solennità dell’Ascensione del Signore: Santa Messa con i salesiani di Cristo Re

Questa prima domenica con il popolo, nella solennità dell’Ascensione del Signore, è stata celebrata dal vescovo Mons. Michele Fusco nell’oratorio di Cristo Re, in occasione della festa di Maria Ss. Ausiliatrice. Presente il parroco don Giovanni Molinari accompagnato dai giovani dell’oratorio e dai Cooperatori salesiani che prestano servizio in parrocchia e che ieri, osservando le disposizioni in vigore, sono stati di supporto nelle operazioni di gestione e sanificazione delle aree.

Tantissimi i fedeli accorsi per la messa all’aperto che ha favorito un numero maggiore di posti a sedere rispettando le distanze di sicurezza.

Il Vescovo Michele ha scelto di celebrare in questo luogo per la fedeltà forte che, in tempi particolarmente difficili per la Chiesa, don Bosco testimoniò a Maria Ausiliatrice diventandone apostolo di devozione. Sotto il titolo di Ausiliatrice, la Chiesa ha, infatti, da secoli manifestato la fiducia dei credenti nella presenza materna di Maria nelle vicende dell’umanità: chi confida in Lei e si rivolge al suo materno soccorso mai sarà deluso.

Il Vescovo ha aperto l’omelia con un grande messaggio di speranza: nella prova della pandemia il Signore ha parlato ai nostri cuori restituendoci una dimensione più intima, domestica della fede. È giunto ora il tempo di raccoglierne i frutti tornando a celebrare comunitariamente l’Eucarestia, portando nelle nostre comunità uno spirito di gioia e di condivisione della festa che nasce proprio dal rafforzato legame con il Signore.

A partire dal Vangelo del giorno si è poi soffermato sull’immagine di Gesù asceso al cielo. Gesù torna al Padre portando con sè la sua esperienza umana, fatta di momenti belli, di incontri ma anche di dolore e di passione. Finisce l’esperienza terrena di Cristo e nasce la missione evangelizzatrice della Chiesa racchiusa nel mandato che il Maestro affida ai suoi apostoli: Andate! Un’esortazione che sollecita ancora oggi la nostra vita di cristiani: : «Il Risorto avvolge misteriosamente le creature e le orienta a un destino di pienezza. Gli stessi fiori del campo e gli uccelli che egli contemplò ammirato con i suoi occhi umani, ora sono pieni della sua presenza luminosa» (Laudato si’, 100).

Un’intenzione di preghiera è stata rivolta oggi, in occasione della Giornata Mondiale delle Comunicazioni Sociali a tutti coloro che svolgono questo servizio perché tali mezzi contribuiscano alla missione della Chiesa nel mondo e rendono più autentici i rapporti tra le persone.

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0