Notizie 

Segni del Tempo

Più di 2000 sono stati i Responsabili dei gruppi giovani di Azione Cattolica, arrivati da tutta Italia, a Roma, per l’Incontro Nazionale: “Segni del Tempo”, occasione di confronto su temi molto vicini a noi giovani tra cui ambiente, impegno civile e politico, legalità, scuola, università, lavoro, sport.

Iniziato venerdì 28 ottobre con le Veglie di preghiera. Sono state cinque, dislocate in diverse Chiese della città, dove noi giovani, provenienti da Diocesi di diverse regioni, ci siamo presi del tempo per riflettere sulle nostre realtà, su quello che vediamo, con che occhi lo guardiamo e come lo sogniamo.

Sabato 29 ottobre abbiamo avuto l’onore di incontrare Papa Francesco nell’Aula Nervi del Vaticano.

L’incontro con il Papa è stato un incontro gioioso, pieno di entusiasmo e vitalità.

Papa Francesco ha sottolineato come la Parrocchia abbia un ruolo «essenziale» e «insostituibile» nella Chiesa, aggiungendo che è l’ambiente dove «abbiamo imparato ad ascoltare il Vangelo, a conoscere il Signore Gesù, ad offrire un servizio con gratuità, a pregare in comunità, a condividere progetti e iniziative, a sentirci parte del popolo santo di Dio».

Ci ha esortati ad allontanarci dal «chiacchiericcio», che «è la malattia più grave in una comunità parrocchiale. […] Non è cristiano, è diabolico, perché divide». Invitandoci, invece, ad essere «il lievito nella società» e ad essere «impastati in questo mondo».

Ad avere come motto «mi interessa» e non «me ne frego» perché «è più pericolosa di un cancro la malattia del menefreghismo».

L’antidoto per tutto questo è la fraternità che non si costruisce solo con slogan, eventi, ma uscendo da sé stessi e aprendosi agli altri.

Domenica 30 ottobre, dopo la Celebrazione Eucaristica, presieduta da S.E.R. Mons. Gualtiero Sigismondi, si sono conclusi tre giorni di incontro, formazione e confronto che ci hanno arricchito e dato la carica per tornare nelle nostre comunità ed essere Azione Cattolica perché fin dall’inizio la nostra Associazione è stata un’intuizione e frutto dei giovani.

 

Alessandra De Vincentis

Vicepresidente Diocesana Settore Giovani