LOGA IL LUOGO – UN LOGO PER CASA ZACCHEO

BANDO DI CONCORSO PER L’IDEAZIONE DEL LOGO E IMMAGINE DELLA STRUTTURA DI ACCOGLIENZA “CASA ZACCHEO”

1.PREMESSA

La Diocesi di Sulmona-Valva e l’ufficio diocesano Caritas promuovono il concorso per la creazione del logo della struttura di prima accoglienza “Casa Zaccheo” e dei servizi ad essa collegati.  L’obiettivo del concorso è la creazione del logo identificativo della casa e dei suoi servizi, ed una sua applicazione in tutti i supporti di comunicazione, dalla grafica al web, dalla stampa al digital.

Il concorso è disciplinato dal presente regolamento che è stato reso pubblico il 16 Novembre 2019.

 

CASA ZACCHEO

Casa Zaccheo è un progetto di accoglienza che cerca di rispondere in maniera più precisa ed efficace ai bisogni delle persone in difficoltà attraverso un luogo che sia il più possibile vicino all’esperienza di una “casa” e che sappia accogliere ed accompagnare, sostenere ed orientare i singoli e le famiglie in situazioni di disagio.

Casa Zaccheo sorge nel cuore della città di Sulmona ed è stata inaugurata il 17 novembre 2018 dal vescovo mons. Michele Fusco. È divisa in due piani ed offre i seguenti servizi:

PIANO TERRA Uffici della Caritas diocesana, Cappella, Emporio della Solidarietà, Servizio docce, Lavanderia e guardaroba; PRIMO PIANO Dormitorio.

Chi è Zaccheo?

Il nome prende vita dall’icona biblica narrata nel Vangelo di Luca (19, 1-10).  Zaccheo è  il pubblicano a cui Gesù rivolge l’invito “Zaccheo, scendi subito, perché oggi devo fermarmi a casa tua”. In fretta scese e lo accolse pieno di gioia”. L’incontro che lo spinge a correre, a tentare di farsi spazio tra la folla che lo sommerge e la decisione di arrampicarsi sul sicomoro, rendendosi ridicolo agli occhi di quanti lo conoscono, non sono solo curiosità; c’è, nel cuore di quest’uomo che tutti giudicano un peccatore, il desiderio di essere liberato dal groviglio di pesi amari che si porta dentro: c’è il bisogno di uno sguardo, di una parola, di una mano che lo salvi. La nostra vita cambia radicalmente quando arriviamo ad accogliere un bene che ci viene donato senza che noi l’abbiamo meritato. E questa è la missione  che la Caritas diocesana di Sulmona intende perseguire con Casa Zaccheo: essere luogo dove i nostri fratelli, schiacciati dalle difficoltà della vita, possano sostare, possano riprendersi dall’affanno, grazie alla presenza di altri fratelli che “lavando loro i piedi”, mettendosi al servizio, li guardino negli occhi per accompagnarli ed aiutarli a orientare nuovamente la loro vita verso una nuova speranza.

2.COME PARTECIPARE

2.1 Il Bando è aperto alle classi delle scuole superiori dei comuni ricadenti nel territorio della diocesi di Sulmona-Valva: Castel di Sangro, Popoli, Pratola Peligna, Roccaraso e Sulmona. Il concorso è altresì aperto ai gruppi giovanili composti da almeno 3 membri, di età compresa fra 14 e 19 anni a servizio delle Parrocchie della Diocesi di Sulmona-Valva.

2.2 Ogni gruppo partecipante dovrà compilare una scheda d’iscrizione scaricabile sul sito www.diocesisulmona.it oppure disponibile in cartaceo presso gli Uffici della Caritas in via Porta Romana,4 a Sulmona. La scheda  d’iscrizione dovrà pervenire entro il giorno 31 gennaio 2020 all’indirizzo caritas@diocesisulmona.it. Il gruppo dovrà nominare un capogruppo maggiorenne all’atto d’iscrizione attraverso cui avverranno le comunicazioni.

2.3 Gli elaborati dovranno pervenire entro il giorno 30 aprile 2020. La premiazione del vincitore avverrà il giorno 27 maggio 2020 in occasione della chiusura del corso di formazione annuale per volontari caritas.

3.CARATTERISTICHE DEL LOGO

Il logo deve avere le seguenti caratteristiche:

 – fare riferimento ai valori di carità e solidarietà declinati nei temi dell’accoglienza, dello stile del servizio, del prendersi cura, della promozione della persona;

– essere originale, inedito, sviluppato espressamente per il concorso, esteticamente efficace e facilmente distinguibile;

– non infrangere o violare i diritti di terzi, inclusi copyright, marchi, brevetti e qualsiasi altro diritto di proprietà intellettuale;

 – non deve contenere effigi o fotografie o altri elementi identificativi, senza autorizzazione;

– deve essere adatto o adattabile a qualunque media utilizzato;

 – deve essere riproducibile mantenendo la sua efficacia in qualsiasi dimensione, formato e tipologia di stampa;

 – deve contenere immagini grafiche ed eventuali marchi denominativi (parole);

3.1 La proposta progettuale può essere presentata:

–  o in un unico file digitale con una dimensione massima di 5 mb da inviare a caritas@diocesisulmona.it specificando nell’oggetto “Concorso Loga il luogo”;

–  una tavola A3 a colori o in bianco e nero da inviare a Ufficio Caritas via Porta Romana,4 67039 Sulmona (AQ) specificando sulla busta “Concorso Loga il luogo”.

Ogni elaborato dovrà essere accompagnato da una descrizione che:

– chiarisca la metodologia di lavoro che ha portato il gruppo a questa scelta artistica;

– la descrizione del logo sintetizzando il significato dell’immagine ed il simbolismo degli elementi;

– specifichi la destinazione del contributo economico in caso di vittoria, preferendo acquisti o azioni di solidarietà sociale (es. materiale didattico per la scuola, attrezzature ricreative per oratorio, abbonamenti a riviste educative, uscite che favoriscano aggregazione, conoscenza di opere che promuovano l’inclusione sociale ed il valore cristiano della carità).

4.PREMI e GIURIA

La Caritas Diocesana di Sulmona-Valva metterà a disposizione un montepremi pari a € 850,00 così ripartito:

  • primo premio € 500,00;
  • secondo premio € 250,00;
  • terzo premio € 100,00.

La giuria sarà formata da esperti di settore e presieduta dal vescovo di Sulmona-Valva mons. Michele Fusco. La decisione della commissione sarà definitiva e insindacabile ed effettuata sulla base dei seguenti criteri:

  • solidarietà sociale
  • valore estetico ed artistico
  • efficacia comunicativa
  • adattabilità e riproducibilità.

 5.ESITO DEL CONCORSO e PUBBLICAZIONE dei VINCITORI

Il concorso si concluderà con la formalizzazione della graduatoria di merito degli elaborati giudicati idonei, formulata insindacabilmente dalla commissione giudicatrice. L’esito del concorso sarà comunicato sul sito web e sui social network dell’Ufficio Caritas della diocesi di Sulmona-Valva. I progetti ammessi alla partecipazione al concorso diventeranno di proprietà dell’ente banditore che sarà titolare dei diritti esclusivi d’uso, con conseguente facoltà di utilizzazione economica e riproduzione, registrazione, deposito, pubblicazione senza limiti di spazio e di tempo, ovunque in Italia e nel mondo, con ogni mezzo di riproduzione, senza alcuna riserva e con la possibilità di apportare modifiche. La Caritas diocesana di Sulmona-Valva s’impegna a esercitare i propri diritti d’uso esclusivamente secondo le proprie finalità statutarie.

Sulmona, 16/11/2019

 

Allegati

Share and Enjoy !

0Shares
0 0