Giornata Mondiale dei Poveri



Anche la caritas diocesana di Sulmona-Valva ha risposto all’appello di Papa Francesco per la prima Giornata mondiale dei poveri indetta per il 19 Novembre 2017. “Non amiamo a parole ma con i fatti” : è questo l’appello lanciato dal Papa che ci richiama così alla concretezza delle opere. La stessa esigenza di rispondere a questo appello è nata all’interno dell’Azione Cattolica interparrocchiale del centro storico di Sulmona, e data la già precedente collaborazione di lunga data, ci si è ritrovati ad unire le forze per questa causa comune.








Si è pensato ad un percorso di sensibilizzazione per tutta la settimana iniziando proprio il 19 Novembre con l’inaugurazione di uno spazio espositivo nella cappella del Corpo di Cristo nel complesso della Santissima Annunziata. E’ stata esposta la mostra “Ecce homo” realizzata dalla factory “Mood Photography” di Pescara che in collaborazione con la Caritas Diocesana di Pescara-Penne ha realizzato delle foto tra i vari accolti delle Opere Segno della Caritas proprio per sensibilizzare sul tema della povertà e del disagio.





Sono stati esposti anche i lavori del laboratorio artistico-espressivo della Scuola Carceraria di Sulmona (bracciali, quadri, lavori in legno, presepi…). Questa iniziativa ha riscosso un ottimo successo, con circa 400 ingressi di visita e una grande collaborazione con le scuole. Infatti ad accogliere le persone c’erano i ragazzi del liceo scientifico “E. Fermi” di Sulmona grazie alla possibilità dell’alternanza scuola-lavoro. Inoltre alcune classi del liceo linguistico “G. Vico” di Sulmona sono venute in visita alla mostra. Questo perché ci si rende conto di quanto sia importante sensibilizzare i giovani su queste tematiche.
Sabato 25 Novembre  la caritas ha collaborato anche con il Banco Alimentare per la XXI Giornata Nazionale della Colletta Alimentare.





La settimana si è conclusa domenica 26 Novembre con il Convegno pubblico “Dall’assistenza all’inclusione. Sfida per cambiare la storia e generare sviluppo” . Si è iniziato con la celebrazione eucaristica presso la cappella dell’episcopio presieduta da Don Franco D’Onofrio, direttore della caritas diocesana di Campobasso-Boiano. 





Ci si è spostati poi nell’auditorium del Centro pastorale dove è intervenuto il dottor Walter Nanni, responsabile dell’Ufficio Studi di Caritas Italiana, che ha presentato l’ultimo dossier Caritas, “Futuro anteriore”, con i dati dei centri d’ascolto.





La fotografia che ne emerge è che il numero delle persone che si rivolgono ai centri Caritas sono in aumento e che i giovani under 34 sono i nuovi poveri, con difficoltà a trovare un lavoro e quindi a crearsi un futuro, una famiglia, una propria indipendenza. Emerge anche che circa il 65% delle persone accolte dai centri Caritas sono italiani, dato che negli ultimi anni è andato crescendo velocemente ed esponenzialmente. E Sulmona rispecchia l’andamento nazionale.



E’ intervenuta successivamente la senatrice Anna Maria Parente, relatrice al Senato della Legge sul contrasto alla povertà. Ha presentato il REI (Reddito di inclusione sociale) le cui domande dovranno essere presentate presso i servizi sociali da Dicembre 2017 per entrare in vigore da Gennaio 2018.



Il senso di queste iniziative è stato quello di voler sensibilizzare sull’argomento e provare a creare rete tra le istituzioni e le associazioni che lavorano nel Terzo Settore. In questo la Caritas Diocesana è aperta a qualsiasi collaborazione.



Share

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.