Via Crucis per le strade della parrocchia di Santa Maria della Tomba - Sulmona



Nella sera di venerdì 7 aprile 2017 la comunità parrocchiale di Santa Maria della Tomba ha pregato la Via Crucis per alcune strade del proprio territorio. Nel cammino della Croce convergono molteplici prerogative della spiritualità cristiana quali: l’obbedienza filiale alla volontà del Padre, l’impegno quotidiano a camminare dietro Gesù portando la propria croce, la caritatevole vicinanza verso i fratelli e le sorelle sofferenti, il perdono fraterno come testimonianza della Divina Misericordia e la speranza nella vita eterna.




Hanno guidato il pio esercizio cristiano i diversi componenti della vita parrocchiale: i Catechisti, la Caritas, la Confraternita di Santa Maria di Loreto, l’Azione Cattolica adulti e giovani e il Coro.





Dopo la proclamazione del Vangelo della risurrezione, il parroco ha detto: “Amici, abbiamo accompagnato Gesù nella Via Crucis, percorrendo le strade della nostra parrocchia, tra le case dove abitano i nostri fratelli e sorelle segnati dalla sofferenza, dalla solitudine e dall’indifferenza. E così abbiamo testimoniato che la Croce del Signore abbraccia ogni persona, particolarmente chi soffre.

Abbiamo contemplato Maria, che rimane fedele fino alla morte e oltre la morte. Abbiamo visto la donna coraggiosa che non ha paura di mostrare la solidarietà con il Divino Condannato. Abbiamo visto Simone il Cireneo che porta con Gesù la Croce. La Via Crucis, dunque, è la via della misericordia, della carità e della missionarietà.

L’annuncio pasquale è il contenuto decisivo della fede cristiana. Ancora una volta emerge il coraggio delle donne. Sono loro le prime ad andare a visitare la tomba del Signore dove contemplano il sepolcro vuoto, ricevono la notizia della risurrezione e la missione di annunciare il Vangelo della Pasqua. Oggi, noi battezzati siamo chiamati a intraprendere con entusiasmo, fervore e inquietudine la sfida della nuova evangelizzazione ad andare verso chi è segnato dal dolore, dalle sconfitte e dalle delusioni a proclamare con rinnovato ardore: Cristo è Risorto! Alleluia! Alleluia!”
Dopo la
benedizione finale, don Ramón ha rivolto parole di gratitudine per la numerosa e fervente partecipazione, ringraziando particolarmente chi ha organizzato e guidato la preghiera della Via Crucis.


Share

Informativa

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie.
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie.