Notizie 

I Cantieri di Betania – Prospettive per il secondo anno del Cammino sinodale

Lunedì 11 luglio, festa di San Benedetto Abate, patrono d’Europa, la CEI ha donato alle diocesi italiane il testo con le prospettive per il secondo anno di ascolto della fase narrativa del Cammino sinodale, dal titolo “I cantieri di Betania”. La scelta della data non è casuale, anzi serve a sottolineare come il nostro cammino si inserisca nell’orizzonte più ampio del processo sinodale voluto dal Santo Padre, che si prepara a vivere la tappa continentale.

Icona per questo nuovo anno di ascolto e narrazione è l’incontro di Gesù con Marta e Maria nella casa di Betania, raccontato nel Vangelo di Luca. Nel corpo del documento vengono proposti tre “cantieri” sinodali, ossia tre laboratori aperti da adattare alla realtà locale, con la libertà di aggiungerne un quarto che valorizzi una priorità risultante dalla sintesi diocesana.

Nel frattempo anche nella nostra Chiesa di Sulmona-Valva continua la fase di ascolto delle realità parrocchiali attraverso l’incontro in questi giorni del nostro Vescovo e della Segreteria diocesana per il Sinodo con i referenti e i parroci delle diverse Foranie.

È tanto necessario ascoltare per capire, perché tanti non si sentono ascoltati da noi; per non parlare sopra; per farci toccare il cuore; per comprendere le urgenze; per sentire le sofferenze; per farci ferire dalle attese; sempre solo per annunciare il Signore Gesù, in quella conversione pastorale e missionaria che ci è chiesta. È una grande opportunità per aprirsi ai tanti “mondi” che guardano con curiosità, attenzione e speranza al Vangelo di Gesù.” scrive il Card. Matteo Zuppi, Presidente della Conferenza Episcopale Italiana, nell’introduzione.

“[Questo Documento] Viene consegnato alle Chiese all’inizio dell’estate, perché così abbiamo modo di impostare il cammino del prossimo anno. – continua il Cardinale – Lo sappiamo: a volte sarà faticoso, altre coinvolgente, altre ancora gravato dalla diffidenza che “tanto poi non cambia niente”, ma siamo certi che lo Spirito trasformerà la nostra povera vita e le nostre comunità e le renderà capaci di uscire, come a Pentecoste, e di parlare pieni del suo amore.”

In allegato il testo integrale del sussidio per approfondire

Loader Loading...
EAD Logo Taking too long?

Reload Reload document
| Open Open in new tab

Allegati