Notizie 

Centenario fondazione primo gruppo scout abruzzo-molise

Il 23 Aprile per gli scout di tutto il mondo è un giorno molto importante: la Chiesa infatti commemora la figura di San Giorgio, il santo cavaliere che, secondo la leggenda, sconfisse il Drago, simbolo del male e del peccato, e che è stato scelto da Baden-Powell, fondatore dello scoutismo, come Santo Patrono. Quest’anno però, la commemorazione di San Giorgio, assume per tutti gli scout della comunità locale un significato ulteriore: è il centenario della fondazione a Sulmona del primo gruppo scout cattolico della regione Abruzzi ( Abruzzo e Molise).  Una nutrita rappresentanza di scout ed ex scout della regione ha scelto il giorno di San Giorgio per commemorare l’evento. Naturalmente non poteva mancare l’intera  Comunità Capi del gruppo Scout Sulmona 1, anche se il merito di organizzare, contattare e radunare tantissimi ex scout è di Rino Di Fonzo che ha creduto all’importanza della manifestazione. La cerimonia del rinnovo della promessa è stata preceduta dalla Celebrazione Eucaristica nella chiesa dell’Annunziata presieduta da Sua Eccellenza Monsignor Michele Fusco e concelebrata dal Parroco Don Gilberto Uscategui Restrepo , ed è stata animata dagli scout di tutte le età e dal gruppo dell’Aquila 1.

Tante sono state le iniziative realizzate nel centenario:  il portachiavi commemorativo con nodo diamante realizzato da Franco Russo, i fazzolettoni con ferma fazzolettone, il libro sulla storia dello scoutismo cattolico italiano in Abruzzo e Molise dal 1922 al 1974 scritto da Giovanni Santucci e Aurelio Bigi e un disegno stilizzato a china per commemorare l’evento realizzato da Laura Fontana.

Lo scoutismo nella città di Sulmona rappresenta una testimonianza forte e continuativa di come la Parola di Dio riesca a fare breccia nei cuori dei giovani ragazzi della nostra diocesi. La recente enciclica di Papa Francesco, Laudato sii, pone l’accento su una tematica molto cara ai principi dello scoutismo: il sesto punto della loro legge infatti ( Amano e rispettano la Natura) è parte integrante del metodo scout che individua tra gli strumenti fondamentali del metodo l’avventura e la vita all’aria aperta a contatto con le bellezze del creato. Il gruppo attualmente ha sede nella parrocchia di Cristo Re dove è possibile reperire informazioni e iscrizioni per capi e ragazzi.

Foto di Fabrizio Giammarco