Notizie 

BEATO TE, CARLO!

Sì, beato te! Perché in questi giorni, stiamo imparando a conoscerti sempre di più; è bello, ascoltare le tue testimonianze, guardare le tue foto dove si gusta tutta la tua semplicità, il tuo sorriso sincero, i tuoi occhi profondi e la tua allegria che solamente ad immaginarla contagia i nostri cuori.

Beato te, perché conoscendoti attraverso il racconto della tua cara mamma, dei tuoi amici e di chi hai incontrato in vita, ci mostri quanto è bello «essere di Cristo».

Ci ricordi che, nel giorno del nostro Battesimo, abbiamo ricevuto una chiamata importante: quella di farci santi. Non ti nascondo, che rispondere a questa vocazione di Dio quotidianamente non è facile ma, oggi ci insegni che è possibile.

Beato te perché, leggendo e ascoltando la Parola di Dio, ti sei sentito amato da lui e ti sei lasciato invadere il cuore dalla sua bellezza.

Beato te, perché hai deciso di vivere la tua ordinarietà scegliendo come bussola per il tuo cammino le virtù della Fede, della Speranza e della Carità.

Già! Cosi giovane e dedicavi sempre un po’ del tuo tempo a un incontro speciale che ti illuminava sempre il viso di gioia e serenità.

L’incontro con Gesù Eucarestia! L’Eucarestia (e chissà quante volte lo hai ripetuto a tanti), amavi definirla: «la tua autostrada per il Cielo».

Un incontro che non vivevi semplicemente avanti l’altare o il tabernacolo, ma anche per le vie del tuo quartiere, quando portavi da mangiare ai poveri che giacevano a terra.

Ancora oggi a tanti, trasmetti la forza e la bellezza di questo incontro. Tanti, dal giorno della tua morte, avvenuta nel 2006 a causa di una leucemia fulminante, si affidano a te, perché sanno che con te si arriva all’unica speranza dell’uomo: Gesù, il Risorto.

Grazie perché nel 2020 ci fai assaporare il profumo dell’Eternità e della Santità, che spesso dimentichiamo. Grazie perché oggi, venerandoti, sentiamo vicino a noi un amico in più che ci consiglia, che ci incoraggia, che ci invita a coltivare giorno per giorno la fede, senza perdere mai la speranza e vivendo nella carità.

Grazie, perché ci hai svelato il segreto per rimanere giovani e non invecchiare mai. Ci proviamo, aiutaci tu!

Il segreto è uno solo: «non io, ma Dio».

Si! Beato te Carlo, Beato te.

 

Don Daniele Formisani – Direttore Ufficio Vocazionale

 

 

Share and Enjoy !

0Shares
0 0